Jarett Kobek


Trentottenne americano di origine turca, vive in California e ha all’attivo un’autobiografia immaginaria di Mohamed Atta (Atta) e altri brevi scritti d’arte. Dopo un articolo lusinghiero del «New York Times», Io odio Internet è uscito dalla sua vita virtuale di autopubblicazione ed è diventato un successo internazionale. Al romanzo, finalista al Gordon Burn Prize, è seguito il prequel The Future Won’t be Long.

Jarett Kobek