Thomas Cahill

Come i greci fondarono l’Occidente

COD: 74071a673307 Categorie: , Tag:

Traduzione di Guido Lagomarsino

«Del passato ci restano solo pezzi: cocci, brandelli, palinsesti, codici fatiscenti con pagine mancanti, spezzoni di film-giornale, brani di canzoni, volti di idoli il cui corpo si è da tempo ridotto in polvere, che ci fanno gettare lo sguardo su qualcosa che non è mai stato la realtà del tutto intera. Il mio metodo è questo: metto insieme i pezzi che ci sono, li contrappongo e li confronto, cerco di frequentarli finché non comincio a vedere, a udire, ad amare quello che vedevano, udivano e amavano uomini e donne un tempo viventi, finché costoro cominciano a mostrarsi e riprendono vita spuntando da questi pezzi e da questi frammenti, poi mi sforzo di comunicare le mie sensazioni al lettore».

Grazie a questo modo di riportare in vita il passato, Thomas Cahill ci offre in queste pagine un viaggio sul mare dai magici colori del vino e della porpora, quello della civiltà greca, per rivisitarne i luoghi più celebri, i poemi omerici, la poesia lirica e la tragedia, le grandi opere della scultura, per incontrare i principali protagonisti ma anche la gente comune, per conoscere tutti gli aspetti della vita quotidiana, per riprendere coscienza del nostro debito nei confronti di quel popolo antico e geniale che ci ha lasciato in eredità alcuni elementi centrali della nostra identità di uomini occidentali: la filosofia e la logica, l’eros e la poesia, la democrazia e la politica.

COME I GRECI FONDARONO L’OCCIDENTE – RECENSIONI

LA NUOVA FERRARA
– 23/01/2006

 

Radici greche dell’occidente

 

 

CRONACHE DE L’INDIPENDENTE
– 08/01/2005

 

Le radici dell’Europa

 

 

Massimo Tosti, IL TEMPO
– 27/12/2005

 

Cahill: “I greci, nostri compagni di viaggio”

 

 

STILOS
– 21/11/2005

 

La storia della cultura è greca

 

Studiando con la massima acribia i reperti storici, il noto divulgatore scientifico americano ripercorre la storia dei greci alla luce del patrimonio culturale lasciato in eredità al mondo civilizzato. Più che un nuovo libro di storia, un viaggio nella vita greca, tra i filosofi e gli artisti che ci hanno fatto da maestri.

IL CORRIERE DEL SUD
– 15/11/2005

 

Come i greci fondarono l’Occidente

 

L’autore ci offre un viaggio sul mare dai magici colori del vino e della porpora, quello della civiltà greca, per rivisitarne i luoghi più celebri, i poemi omerici, la poesia lirica e la tragedia, le grandi opere della scultura, per riprendere coscienza del nostro debito nei confronti di quel popolo antico e geniale che ci ha lasciato in eredità alcuni elementi centrali della nostra identità di uomini occidentali.

R.S., L’ECO DI BERGAMO
– 16/11/2005

 

Viaggio nella civiltà greca in cerca dell’Occidente

 

 

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Come i greci fondarono l’Occidente
Collana:
Numero Collana:
116
Pagine:
282
Codice isbn:
9788881126804
Prezzo in libreria:
€ 19,00
Data Pubblicazione:
21-10-2005

Libri dello stesso autore

Giovanni XXIII

Thomas Cahill

Traduzione di Elisa Buonaiuti Una biografia che è anche, e soprattutto, un libro sulla storia della Chiesa. Thomas Cahill racconta al lettore la vita di Papa Giovanni XXIII, in modo erudito, ma al tempo stesso divertente e popolare. L'autore ha colto con arguzia i due aspetti..
VEDI DETTAGLI

Desiderio delle colline eterne

Thomas Cahill

Traduzione di Nazzareno Mataldi Questo libro è un passaggio fondamentale nel cammino che Thomas Cahill ha intrapreso da un decennio alla scoperta degli eventi più importanti della nostra storia. Dopo Come gli irlandesi salvarono la civiltà e Come gli ebrei cambiarono il..
VEDI DETTAGLI

Come gli ebrei cambiarono il mondo

Thomas Cahill

Traduzione di Maurizio Bartocci Dopo il grande successo di Come gli Irlandesi salvarono la civiltà, in questo nuovo straordinario viaggio nel passato Thomas Cahill racconta l’avvincente storia di come una tribù eterogenea di nomadi del deserto ha per sempre modificato la..
VEDI DETTAGLI

Come gli irlandesi salvarono la civiltà

Thomas Cahill

Traduzione di Catherine McGilvray «Senza la missione dei monaci irlandesi che da soli, dalle insenature e dalle valli del loro esilio, rifondarono la civiltà europea in tutto il continente, il mondo venuto dopo sarebbe stato completamente diverso. Sarebbe stato un mondo..
VEDI DETTAGLI