Paolo Nelli

Golden boot

COD: fe2d010308a6 Categorie: , Tag:

«Un libro che si fa leggere due volte. La prima, tutto d’un fiato, senza metterlo giù, tanto avvincono trama e personaggi. La seconda, per assaporarne il linguaggio raffinato eppure semplice, i giochi di parole, i riferimenti letterari, tutti azzeccati, la poesia dell’amore – fresco e impetuoso negli adolescenti, stanco e rituale tra coniugi – e quello della lussuria tornacontista. Con pochi tocchi di penna, Nelli crea atmosfere e sensazioni. Il grande pregio di questo romanzo consiste nella azzardata e felice importazione della tragedia di Medeanel rozzo mondo dei ricercatori d’oro in un far west americano ormai impoverito. Il risultato è un libro magnifico».
Simonetta Agnello Hornby

Golden boot è un romanzo di formazione che abbraccia il genere western riuscendo a stabilire un rapporto vivissimo con i classici. Non solo Medea e Amleto, ma l’epica dei grandi spazi di Faulkner e Steinbeck rivive in una storia che intreccia vita e teatro, e quei miti universali che non smettono mai di parlare alla coscienze.

Golden boot, sperduto villaggio di cercatori d’oro e mandriani: una carcassa che pare decomporsi nell’arsura del deserto. A riscuoterlo dal suo torpore, spunta un giorno il reverendo Ralph, con la balzana idea di coinvolgere l’intero villaggio nell’allestimento di Medea. E di colpo, la tragedia rappresentata sul palco pare farsi specchio della realtà: il marito di Angela, chiamata a interpretare il personaggio di Medea, è stato infatti assassinato dal suo socio Dalton, che ne ha subito preso il posto sul letto accanto alla vedova. Tutto avviene innanzi agli occhi del quattordicenne Chuck, che già avrebbe l’età per impugnare la pistola e vendicare il padre, ma preferisce isolarsi nella bellezza dei libri e della poesia, e imparare a cucire stivali seguendo gli insegnamenti del vecchio Bill. In questo romanzo a tinte western dove il mito classico di Medea si incrocia con quello shakespeariano di Amleto, Chuck rifiuterà un destino già segnato, e se ne andrà senza sparare un colpo. Forse leggerà ancora i sonetti di Keats; forse continuerà a fabbricare stivali ben fatti, ordinati, puliti, che potranno lasciare un’impronta diversa in un mondo che ben fatto, ordinato e pulito non lo è quasi mai.

Paolo Nelli vive e lavora a Londra, dove insegna lingua e cultura italiana al King’s College. Collabora con l’Italian Book Shop londinese per serate letterarie, in cui organizza frequenti conversazioni con autori. Ha esordito nel 1996 con Tributo alla maschera, racconto vincitore del Premio Pickwick, e ha poi pubblicato La fabbrica di paraurti (Derive/Approdi, 1999), Dialogo sull’amore? (Sironi, 2002), Mio marito Francesca (Sironi, 2004, finalista al Premio Chiara), Il naufragio della Querina (Nutrimenti, 2007).

GOLDEN BOOT – RECENSIONI

IL VENERDÌ
– 17/02/2012

 

Così metto in scena Medea in un Saloon

 

 

LETTERATURAECINEMA.COM
– 29/10/2012

 

Golden boot

 

 

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Golden boot
Collana:
Numero Collana:
111
Pagine:
222
Codice isbn:
9788864115276
Prezzo in libreria:
€ 16,00
Codice isbn Epub:
9788864116594
Prezzo E-Book:
€ 4.99
Data Pubblicazione:
10-02-2012