Liaty Pisani

La spia e la rockstar

COD: 5ea1649a3133 Categoria: Tag:

Ogden, il glaciale capo del Servizio, un’agenzia di spionaggio mercenaria con sede a Berlino, specializzata in operazioni impossibili, viene contattato da un esponente di spicco di una potente organizzazione economica finanziaria chiamata Elite, che lo incarica di recuperare la preziosa Lancia che trafisse il costato di Cristo, considerata da Carlo Magno e da Hitler un oggetto d’immenso potere. Ma in questa sacra e arturiana missione, Ogden scoprirà cose sconcertanti sul destino dell’umanità: dalla notte dei tempi, di famiglia in famiglia, di generazione in generazione, l’Elite si tramanda il potere e governa l’intero universo, manipolando la politica e l’economia e manovrando i popoli della Terra come in un grande Truman Show metafisico. Venezia, Washington e la Svizzera sono gli scenari nei quali si muovono i personaggi di questa fitta, diramata e paranoica vicenda. Ogden incontrerà a Venezia la grande rockstar Robert Hibbing, cappello a falda larga, viso strapazzato e capelli arruffati, una voce sgretolata e dylaniana, che sarà coinvolto nella missione e rischierà di venire ucciso dall’Elite americana in piazza San Marco, a causa delle canzoni di protesta con le quali ha influenzato gli adolescenti di mezzo mondo. Liaty Pisani, anomalo caso editoriale di una scrittrice italiana che pubblica prima all’estero, è considerata in Europa alla stregua di John Le Carré e Martin Cruz Smith.

LA SPIA E LA ROCKSTAR – RECENSIONI

Rossella Martina, LA NAZIONE
– 10/01/2007

 

La spia e la rockstar

 

 

Pino Cottogni, FANTASCIENZA.COM
– 01/09/2006

 

La spia e la rockstar

 

Un romanzo che fa crollare la fiducia nel libero arbitrio e dove si scopre che viviamo in un mondo dove tutto è previsto e nulla può sfuggire.
Strano destino quello della scrittrice Liaty Pisani . I suoi romanzi vengono prima pubblicati in Germania e altri paesi europei e poi arrivano in Italia. Così è avvenuto anche per il presente La spia e la rockstar sugli scaffali delle librerie da circa un mese.Negli anni ’90 quando in Italia boicottarono il libro che trattava l’argomento inerente la tragedia di Ustica, Liaty Pisani decise di abbandonare il panorama italiano.
L’autrice milanese di origine risiede da molti anni in Svizzera, dopo una prima fase di esperienze poetiche e tre romanzi pubblicati negli anni ’80, ora alla fine del 1990 si è dedicata alle spy stories e ha conquistato velocemente un posto rilevante nel panorama europeo del genere.
Protagonista dei suoi romanzi è Ogden, un detective che lavora per una agenzia privata di spionaggio internazionale e che accetta incarichi da chiunque.
Venezia 1654. In una notte di luna un uomo esce da Palazzo Pesaro e s’avvia verso il rio di Ca’ Michiel ma un sicario d’improvviso lo colpisce alle spalle.
Inizia con questa inquietante scena il presente romanzo, Venezia, Washington, la Svizzera sono gli ambienti nei quali si dipana la vicenda, intrisa di cospirazione internazionale e di cerca del Santo Graal. Nell’intento di dominare il mondo, infatti, una organizzazione segreta, Elite, si prefigge di recuperare un prezioso talismano: la sacra Lancia con cui il soldato romano Longino trafisse il costato del Cristo. Una Lancia che fu preziosa tanto per Carlo Magno quanto per il nazista Himmler.
La Fazi Editore per inaugurare la sua nuova collana Le Vele Nere non poteva scegliere meglio

Spy Story, DIARIO
– 15/09/2006

 

Bruno Cortona

 

 

URBAN
– 01/07/2006

 

La spia e la rockstar

 

Si apre su una Venezia notturna, seicentesca e cupa, e si chiude su una autunnale, grigia e bagnata, questa spy-story che pesca fifty-fifty nel torbido e nell’azione, inaugurando la nuova collana della Fazi “Vele Nere” (e che altro colore?), dedicata a gialli e noir rigorosamente di penna italiana. Protagonisti un inossidabile agente segreto e una nota rockstar sulla via del tramonto che lottano contro una misteriosa pandemia. Creati dalla fantasia di Liaty Pisani, già definita la “Le Carrè in gonnella”, è infatti un libro per gli amanti del genere. Perfetto sotto l’ombrellone.

Guido Michelone, LA SESIA
– 01/08/2006

 

Domande, idee, provocazioni

 

 

Anna Folli, PER ME
– 01/06/2006

 

Dai un peso alla lettura!

 

 

Antonella Ottolina, ANNA
– 24/08/2006

 

I libri della settimana

 

 

Eugenio Zacchi, IL TEMPO
– 19/07/2006

 

Sotto l’ombrellone

 

 

B. Rutiloni, D -LA REPUBBLICA DELLE DONNE
– 08/07/2006

 

Magical mystery ladies

 

 

Sara Buzzurro, SECOLO D’ITALIA
– 15/06/2006

 

“La spia e la rockstar”, continua il filone dei gialli esoterici

 

 

Gabriele Burrini, ASTRA
– 01/06/2006

 

La spia e la rockstar

 

V enezia 1654. In una notte di luna un uomo esce da palazzo Pesaro e s’avvia verso il rio di Ca’ Michiel ma un sicario d’improvviso lo colpisce alle spalle. Inizia con questa inquietante scena il nuovo romanza di Liaty Pisani, La spia e la rockstar (Fazi Editore, pp.322, 14 euro). Venezia, Washington, la Svizzera sono gli ambienti nei quali si dipana la vicenda, intrisa di cospirazione internazionale e di cerca del Santo Graal. Nell’intento di dominare il mondo, infatti, una organizzazione segreta, Elite, si prefigge di recuperare un prezioso talismano: la sacra Lancia con cui il soldato romano Longino trafisse il costato del Cristo. Una Lancia che fu preziosa tanto per Carlo Magno quanto per il nazista Himmler. La spia contatta dalla Elite per questa missione impossibile è Ogden, il detective creato dall’Autrice e protagonista di altri suoi affascinanti romanzi. La rockstar è Robert Hibbing, cappello a larga falda, capelli arruffati e voce sgretolata: sarà coinvolto nella missione di Ogden ma rischierà di restare ucciso in piazza San Marco per le sue canzoni ribelli.

GRAZIA
– 23/05/2006

 

La suspense ha inizio nella misteriosa Venezia dei Dogi

 

Non lasciatevi sviare dall’ambientazione seicentesca del “Prologo” di La spia e la rockstar , che invece si svolge nella contemporaneità. Ma il mistero c’è e percorre tutto il libro, perché è opera di una scrittrice (italiana, ma pubblicata prima all’estero), poi convertita alle storie di spionaggio e riconosciuta “collega” di mostri sacri della spy-story come Jhon Le Carré. Dunque nel libro c’è un’agenzia di spionaggio mercenaria, specializzata in missioni impossibili, in questo caso recuperare la lancia che trafisse il costato di Cristo, considerato oggetto di immenso potere. I fatti e i personaggi s’intrecciano, gli enigmi – in cui è coinvolta anche la rockstar del titolo – si disgeleranno, con colpi di scena sorprendenti.

Liaty Pisani, LA SPIA E LA ROCKSTAR, Fazi Editore,
pagine 304, euro 17,50. In libreria il 19 maggio.

Sergio Pent, TTL-LA STAMPA
– 10/06/2006

 

Gialli italiani

 

 

Errico Passaro, SECOLO D’ITALIA
– 04/06/2006

 

Se cinema e reality contagiano la fantasy

 

 

Dario Oliviero, REPUBBLICA.IT
– 25/05/2006

 

Cospirazioni, incubi, fantascienza è il turbo-thriller made in Italy

 

Un altro assaggio di paranoia da cospirazione mondiale: La spia e la rockstar (17,50) di Liaty Pisani che inaugura la nuova collana di Fazi dall’inquietante titolo “Vele nere”. Senza perdere tempo, nelle prime venti pagine si è già dentro al complotto: una grande Elite che controlla le sorti dell’umanità dalla notte dei tempi in stile uomini in nero di Martin Mystère. I governanti sono burattini, le democrazie teatrini, l’ordine mondiale una farsa. Gli adepti sono ovunque, chi esce dall’Elite o peggio prova a denunciarla è finito. “Sembra che tu stia parlando della Spectre”. “In effetti è proprio così. Fleming li conosceva bene, infatti la sua morte è stata precoce”, è un dialogo nel libro. Il problema è che ora l’Elite si è spaccata tra l’ala americana che, manco a dirlo, vorrebbe imprimere un’accelerazione e ridurre il mondo a una dittatura punto e basta e quella europea che vorrebbe continuare a mantenere il potere attraverso la grande illusione democratica. Si aggiungano incursioni esoteriche, missioni all’Indiana Jones per ritrovare armi di distruzione di massa come la lancia che trafisse il costato di Gesù Cristo, cantanti rock che plagiano milioni di ragazzi ed ecco che alla miscela non manca più nulla.

Antonella Viale, IL SECOLO XIX
– 04/05/2006

 

Com’è impura l’avventura

 

 

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
La spia e la rockstar
Collana:
Numero Collana:
52
Pagine:
294
Codice isbn:
8881127431
Prezzo in libreria:
€ 18,00
Data Pubblicazione:
12-05-2006
Fazi Editore

Via Isonzo, 42/C
00198 - Roma
P.IVA 04569931001

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre pubblicazioni

Privacy Policy   •   Cookie Policy   •   Web Design by Liquid Factory