26

Emidio Clementi

L’ultimo dio

COD: e94550c93cd7 Categoria: Tag:

Provincia di Ascoli Piceno, primi anni Ottanta. Mimì è un adolescente confuso e insicuro, cresciuto in una casa dove dei problemi non si parla e il dolore viene fatto marcire dentro. La morte improvvisa del padre lo obbliga ad assumersi la responsabilità della famiglia e a diventare in fretta un uomo, ma lui non vuole caricarsi di quel peso enorme e decide di andarsene lontano. Iniziano così gli spostamenti randagi e avventurosi senza un soldo in tasca: la Svezia, Londra, di nuovo le Marche, infine Bologna. Qui, nella cucina di un ristorante greco del centro dove lavora come aiuto cuoco, Mimì scopre uno strano libro, regalatogli da un cliente. Il titolo è Il primo dio, l’autore è Emanuel Carnevali, un diseredato, uno che è scappato dall’Italia in cerca di fortuna, che ha scoperto il sogno di essere un grande poeta, e che è diventato uno scrittore apprezzato e rispettato da mostri sacri come Ezra Pound e Carlos Williams, che è stato sul punto di entrare nella storia della letteratura, di incendiare l’America con le sue poesie, ma poi non ce l’ha fatta, perdendo definitivamente la propria scrittura e se stesso. Per Mimì è il segno di un nuovo inizio, in Carnevali si rispecchia, da Carnevali ricomincia la propria vita.
L’ultimo dio è un romanzo fortemente autobiografico, comico e picaresco, lirico e sanguigno, dove spira un’aria tra Fante e Tondelli, e conferma la robusta vocazione al racconto di un narratore di sicuro talento.

«Un romanzo originale, urlato, pervaso da una vena di furibondo vitalismo». Giancarlo De Cataldo

L’ULTIMO DIO – RECENSIONI

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
L’ultimo dio
Collana:
Numero Collana:
99
Pagine:
192
Codice isbn:
9788881124558
Prezzo in libreria:
€ 9,00
Data Pubblicazione:
15-09-2007

Libri dello stesso autore

clementi:cover

La Notte del Pratello

Emidio Clementi

«Fu Leo ad avere il primo approccio con Zaccardi, un pomeriggio poco dopo il nostro arrivo in via del Fratello. Come sempre, a quell’epoca, eravamo seduti ai tavolini fuori del bar di Lele aspettando che qualcosa accadesse… Quello che ancora non sapevamo è che da lì a qualche giorno quel..
VEDI DETTAGLI