Rita Di Giovacchino

Storie di alti prelati e gangster romani

COD: c8c41c4a1867 Categorie: , Tag:

Prefazione di Nicola Cavaliere

22 giugno 1983. Emanuela Orlandi, una cittadina vaticana di quindici anni, sparisce vicino alla chiesa di Sant’Apollinare, dietro Piazza Navona. La capitale viene tappezzata da migliaia di manifesti con il suo ritratto e la scritta “Scomparsa”. Ma non si scompare nel nulla al centro di Roma. Qualcuno ha visto, qualcuno sa.
Sono passati venticinque anni da quel maledetto giorno e in tutto questo tempo la ragazzina non è mai stata ritrovata, né morta né viva. Eppure l’opinione pubblica non l’ha dimenticata perché il suo non è solo un caso di cronaca, ma un enigma insoluto, forse la summa dei grandi misteri italiani. Anno dopo anno si è arricchito di tanti, forse troppi, scenari e attori: Marcinkus e lo ior, Ali Agca e i Lupi Grigi, il kgb.
Nel giugno del 2008, però, si apre una pista inaspettata: Sabrina Minardi – ex moglie di un famoso calciatore ma soprattutto amante storica di Enrico De Pedis, capo della Banda della Magliana – dichiara che Emanuela è stata rapita dal boss su ordine del vescovo Marcinkus e, in una seconda fase, uccisa e gettata in una betoniera. Strana coincidenza: De Pedis, ammazzato nel ’90, è stato sepolto (in mezzo a cardinali, principi e artisti) proprio in quella chiesa di Sant’Apollinare da cui tutto sembra essere cominciato…
Nessuno finora era riuscito a riannodare i fili che legano la scomparsa della Orlandi a quegli oscuri poteri che all’inizio degli anni Ottanta sembravano convergere in un’unica struttura politico-criminale, tanto potente da aver allungato i suoi tentacoli fin dentro il Vaticano.
Una trama degna di una spy story che intreccia politica e alta finanza, mafia e spionaggio internazionale, in cui la figlia di un semplice commesso pontificio diventa il tassello mancante nel mosaico delle forze occulte dell’epoca. Un Grande Ricatto che legò prelati, boss e banchieri in una delle pagine più torbide della nostra storia recente.

A venticinque anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi, un’avvincente ricostruzione – a metà strada tra l’inchiesta giornalistica e il romanzo – di uno dei grandi misteri italiani ancora irrisolti.

STORIE DI ALTI PRELATI E GANGSTER ROMANI – RECENSIONI

LA SICILIA
– 03/01/2010

 

Misteri italiani

 

 

Enzo Verrengia, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
– 15/03/2009

 

Emanuela Orlandi nel Belpaese di gangster e prelati

 

 

Alessandro Forlani, GR – PARLAMENTO
– 06/03/2009

 

Emanuela Orlandi: fu un complotto politico-finanziario?

 

Clicca qui per visualizzare il file

CORRIERE DELLA SERA
– 07/02/2009

 

Storie di alti prelati e gangster romani

 

 

D NEWS
– 06/02/2009

 

Emanuela Orlandi, il mistero che dura da 25 anni

 

 

Silvana Mazzocchi, REPUBBLICA.IT
– 05/02/2009

 

Il sequestro della Orlandi, all’est qualcosa di nuovo

 

 

Giampiero Cinque, GIORNALE DI SICILIA
– 27/12/2008

 

Quel pasticciaccio brutto di alti prelati e gangster

 

 

Aldo Maria Valli, EUROPA
– 06/12/2008

 

Emanuela Orlandi, il caso non è chiuso

 

 

Rita Di Giovacchino, IL MESSAGGERO
– 29/11/2008

 

I misteri di Sant’Apollinare

 

Clicca qui per scaricare il file

AGENZIA RADICALE
– 01/12/2008

 

Rita Di Giovacchino indaga i misteri del caso Orlandi

 

Clicca qui per visualizzare il link

ADNKRONOS.COM
– 17/11/2008

 

LIBRI: ESCE ”STORIE DI ALTI PRELATI E GANGSTER ROMANI” DI RITA DI GIOVACCHINO

 

Adnkronos.com

Roma, 17 nov.- (Adnkronos) – Roma, 22 giugno 1983. Emanuela Orlandi, una cittadina vaticana di quindici anni, sparisce vicino alla chiesa di Sant’Apollinare, dietro piazza Navona. La Capitale viene tappezzata da migliaia di manifesti con il suo ritratto e la scritta «Scomparsa». Ma non si scompare nel nulla al centro di Roma. Qualcuno ha visto, qualcuno sa. Sono passati venticinque anni da quel maledetto giorno e in tutto questo tempo la ragazzina non e’ mai stata ritrovata, ne’ morta ne’ viva. Eppure l’opinione pubblica non l’ha dimenticata perche’ il suo non e’ solo un caso di cronaca, ma un enigma insoluto, forse la summa dei grandi misteri italiani.

Anno dopo anno si e’ arricchito di tanti, forse troppi, scenari e attori: Marcinkus e lo IOR, Ali Acga e i Lupi Grigi, il KGB.A giugno 2008, pero’, si apre una pista inaspettata: Sabrina Minardi – ex moglie di un famoso ma soprattutto amante storica di Enrico De Pedis, capo della Banda della Magliana – dichiara che Emanuela e’ stata rapita dal boss su ordine del vescovo Marcinkus e, in una seconda fase, uccisa e gettata in una betoniera. Strana coincidenza: De Pedis, ammazzato nel ’90, e’ stato sepolto (in mezzo a cardinali, principi e artisti), proprio in quella chiesa di Sant’Apollinare da cui tutto sembra essere cominciato.

Nessuno finora era riuscito a riannodare i fili che legano la scomparsa della Orlandi a quegli oscuri poteri che all’inizio degli anni Ottanta sembravano convergere in un’unica struttura politico-criminale. Tanto potente da aver allungato i suoi tentacoli fin dentro il Vaticano. Una trama degna di una spy-story che intreccia politica e alta finanza, mafia e spionaggio internazionale, in cui la figlia di un semplice commesso pontificio diventa il tassello mancante nel mosaico delle forze occulte dell’epoca. Un Grande Ricatto che lego’ prelati, boss e banchieri in una delle pagine piu’ torbide della nostra storia recente e riannodate nellibro di Rita Di Giovacchino ”Storie di alti prelati e gangster romani- i misteri della chiesa di Sant’Apollinare e il caso Orlandi”, con prefazione del vicecapo della Polizia Nicola Cavaliere (Fazi Editore, Collana Le terre, pp. 288,18,00 euro).

Inviato speciale del ‘Messaggero’ dall’83, l’autrice, Rita Di Giovacchino, ha seguito i processi, le inchieste e le grandi tragedie italiane degli ultimi venticinque anni. Ha pubblicato ”Scoop mortale” (Tullio Pironti, 1994) e, per Fazi Editore, ”Il libro nero della Prima Repubblica” (2003; ed. tasc. 2005) e Delitti privati (2007).

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Storie di alti prelati e gangster romani
Collana:
Numero Collana:
186
Pagine:
245
Codice isbn:
9788881129843
Prezzo in libreria:
€ 18,00
Codice isbn Epub:
9788864118406
Prezzo E-Book:
€ 4.99
Data Pubblicazione:
27-11-2008

Libri dello stesso autore

Delitti privati

Rita Di Giovacchino

Storie di nera, in cui però gli assassini sono spesso persone perbene. Padri, madri, figli la cui vita fino a quel momento non ha niente di diverso dalla nostra. Il movente dei delitti è a volte futile, le reazioni sproporzionate, i comportamenti successivi inadeguati alla gravità dei fatti...
VEDI DETTAGLI

Il libro nero della Prima Repubblica

Rita Di Giovacchino

Prefazione di Massimo Brutti Prendendo spunto dalle sentenze di Perugia e Palermo, rispettivamente contraria e favorevole ad Andreotti, Rita di Giovacchino stende il quadro più completo ed aggiornato di trent'anni di misteri italiani. Nel novembre 2002 Giulio Andreotti –..
VEDI DETTAGLI