H.G. Adler


Nato a Praga nel 1910 e morto a Londra nel 1988, è autore di libri di narrativa, poesia, filosofia e storia. È stato uno dei rappresentanti della scuola praghese di lingua tedesca, nella tradizione di Franz Kafka e Rainer Maria Rilke. Sopravvissuto ai campi di sterminio nazisti, dove persero la vita la moglie e gran parte dei suoi cari, nel 1947 si trasferì a Londra. Un viaggio, redatto nel 1950 e pubblicato per la prima volta in Germania da una piccolissima casa editrice solo nel 1962, è il primo di sei romanzi. Adler è noto soprattutto per la produzione saggistica sulla Shoah: tra i suoi titoli più importanti, i saggi Theresienstadt 1941-1945 (Wallstein Verlag) e Der verwaltete Mensch (Mohr Siebeck).

H.G. Adler