Le strade

Le strade è la nostra storica collana di narrativa letteraria all’interno della quale hanno trovato collocazione le voci più prestigiose che hanno caratterizzato e qualificano il nostro catalogo e che sin dal primo titolo del 1996 (A Ovest di Roma di John Fante) non ha mai tradito le aspettative degli estimatori. Tra i primi successi della casa editrice ricordiamo quelli di John Fante, Gore Vidal, Paula Fox, Tim Winton, Colm Toibin e l’irlandese Robert McLiam Wilson, il cui Eureka Street costituisce uno dei più straordinari long seller della casa editrice; mentre in epoca più recente vantiamo le scoperte di grandi autori internazionali come Elizabeth Strout, Hilary MantelPaul BeattyElizabeth Jane Howard e il clamoroso caso Stoner di John Williams. All’interno della Collana riveste un’importanza particolare l’attenzione alla riscoperta di classici intramontabili e alle riproposte di grandi romanzi del passato, con autori del calibro di Charlotte Brontë, Wilkie Collins, Thomas Hardy. Nel panorama di narrativa italiana spiccano Necropoli di Boris Pahor, il capolavoro che ha regalato il tardivo ma doveroso successo all’autore già ultranovantenne; L’ultima estate di Cesarina Vighy (Premio Campiello Opera Prima 2009); Cate, io di Matteo Cellini (Premio Campiello Opera Prima 2013).