Libri E-Book - Fazi Editore

SEGUICI SUI SOCIAL

  Facebook

Fazi Editore
Fazi Editore1 day ago
È da oggi nelle librerie «Le ultime confessioni di Sylvia P.» di Lee Kravetz, nella traduzione di Stefano Tummolini.

Nel 2019, a più di cinquant’anni dal suicidio di Sylvia Plath, Estee, la curatrice di una piccola casa d’aste del Massachusetts, si trova a esaminare tre vecchi quaderni fitti di scrittura. Non ci mette molto a intuire che potrebbe trattarsi del manoscritto originale del romanzo «La campana di vetro»: una scoperta sorprendente, che la porterà a capire di essere legata alla grande scrittrice in un modo che mai avrebbe potuto immaginare.
Sul finire degli anni Cinquanta la maliziosa poetessa Boston Rhodes (dietro a cui scorgiamo la figura di Anne Sexton) racconta in prima persona la rivalità con la talentuosa Sylvia, verso la quale nutre una rancorosa invidia nonostante Plath, dal canto suo, si mostri sempre gentile e incredibilmente fragile. La relazione tra le due, fatta di infiniti chiaroscuri, rischierà di gettare Sylvia in una fatale spirale di follia e, alla fine, forgerà la sua eredità.
Pochi anni prima, nel 1953, la dottoressa Ruth Barnhouse, tra le prime psichiatre degli Stati Uniti, cura la giovane Sylvia durante i giorni bui trascorsi in un istituto psichiatrico in seguito a un tentativo di suicidio; quello che si instaurerà tra le due è ben più di un rapporto tra medico e paziente e aiuterà la brillante poetessa a tornare sulla strada della letteratura.
«Le ultime confessioni di Sylvia P.» è un accattivante mistery letterario in cui realtà e finzione si fondono per ridare vita a una scrittrice venerata; dai retroscena sulla nascita della «Campana di vetro» alla rivalità con Anne Sexton, dalla depressione alla vita matrimoniale con Ted Hughes, l’esistenza di Sylvia Plath viene riscritta attraverso tre narrazioni che, intrecciate con sapienza, compongono un romanzo audace e avvincente.

«Lee Kravetz ha fatto quasi un miracolo: un puzzle letterario il cui mistero si nasconde sia nel modo in cui racconta la storia sia nella storia in sé, meravigliosa. È un libro pieno di idee sull’ispirazione e sull’amore per la lingua che oltrepassa i confini fisici e generazionali».
Adam Johnson

«Sarebbe facile, forse troppo facile, vedere “Le ultime confessioni di Sylvia P.” come un seguito spirituale della “Campana di vetro” di Sylvia Plath, ma il romanzo di Lee Kravetz è un’opera a sé stante, un coraggioso lavoro di immaginazione: i lettori saranno curiosi di saperne di più su Plath e la sua corte letteraria».
Paul Harding

«Audace, avvincente e scritto magnificamente, “Le ultime confessioni di Sylvia P.” ricorda “Possessione” di A.S. Byatt. Ma non è una storia d’amore: è una storia di rivalità e tradimento. Un vero page-turner».
Karen Joy Fowler

«Accattivante. Un mix di verità e finzione, un’ingegnosa aggiunta al corpus di opere su Plath che ha contribuito a renderla un’icona letteraria americana».
«The Washington Post»
Fazi Editore
Fazi Editore2 days ago
Siete pronti a unirvi all'epico viaggio di Kinch segnato da inaspettati pericoli e doppi giochi da svelare, in un paese devastato dalle guerre, dove i goblin sono affamati di carne umana e mostri leggendari si rifugiano nelle profondità del mare?
Il 18 giugno uscirà nelle librerie italiane «Il ladro linguanera» di Christopher Buehlman, un avventura che conquisterà i fan di «Il Trono di Spade» e «Gli inganni di Locke Lamora», nella traduzione di Donatella Rizzati.
Fazi Editore
Fazi Editore2 days ago
Solo per oggi trovate in promozione al 70% di sconto, sul nostro sito e in tutti gli store online, le edizioni eBook di:

- «Vertigine» di Franck Thilliez (https://www.amazon.it/Vertigine-Franck-Thilliez-ebook/dp/B0CKJ9PP7R/);
- «Lo specchio e la luce» di Hilary Mantel
(https://www.amazon.it/specchio-luce-trilogia-Wolf-Hall-ebook/dp/B08F5GLGNX/).

Buona lettura!
Fazi Editore
Fazi Editore3 days ago
«Dopo la guerra il male venne allontanato, non con i carri militari ma con un numero infinito di racconti. Con storie di eroi, storie di orgoglio popolare e persino storie europee. Erano storie di pace e di collaborazione, di confini dissolti, di un benessere destinato solo a crescere in quella nuova comunità di valori chiamata Europa. Noi quella storia l’avevamo imparata dai nostri genitori e dai nostri nonni, l’avevamo ricevuta in eredità da loro e ce l’eravamo caricata in spalla per la vita. La generazione a cui appartenevo aveva qualcosa di anomalo: non avevamo vissuto la guerra, eravamo figli della pace e del benessere, eravamo tutto fuorché vittime, eppure ogni giorno la guerra si sedeva al nostro tavolo».

«Il sogno dell'Europa nel XXI secolo» / Geert Mak
Fazi Editore
Fazi Editore4 days ago
Fra un mese, il 18 giugno, pubblicheremo nella nostra collana Darkside «Il Nido del Pettirosso» di Lorenzo Sartori, un thriller appassionante ambientato nella scenografica cornice del Trentino, in cui i misteriosi avvenimenti del passato s’intrecciano a quelli del presente. Il romanzo racconta una vicenda incalzante in cui vecchi segreti e nuove paure si susseguono in un incastro perfetto, e in cui i misteri che hanno coinvolto un gruppo di ragazzi vengono definitivamente alla luce, rivelando una realtà impensabile.
Fazi Editore
Fazi Editore5 days ago
Ninni Holmqvist, autrice di «L'Unità», racconta il suo affascinante romanzo distopico, che affronta una questione vivida, commovente e attualissima.
Fazi Editore

  Instagram

  Twitter