Paolo C. Conti


Paolo C. Conti, lavora a Milano e fa il giornalista dall'’inizio degli anni ‘90. Nel corso del tempo si è occupato di economia, politica estera, viaggi, tecnologia, nuovi media e alimentazione. Ha scritto per varie testate italiane, fra cui «La Repubblica», «Il Mondo», «La Voce», «Panorama». Adesso invece scrive per «Nova24», il supplemento de «Il Sole 24 Ore», dove si occupa di tecnologia e alimentazione, ma anche di energia e sostenibilità ambientale. Ha fondato Radio Frequency Identification Italia, di cui è presidente, convinto che questo tipo di tecnologia abbia dei risvolti potenzialmente rivoluzionari. A suo avviso le potenzialità dei sistemi di questo tipo sono molteplici: non si tratta solo di “tracciare” oggetti passivi per contarli, ma della possibilità di renderli intelligenti e di integrarne la gestione in vari modi. Per questo motivo il segmento dell'Rfid è sicuramente un protagonista della “Internet of Things”, dello sviluppo delle comunicazioni machine-to-machine (m2m). Oltre a presiedere la RFDI, Conti è fondatore del Cedites, Centro Studi per la Divulgazione della Tecnologia e della Scienza, un’'organizzazione senza fini di lucro che ha visto la sua genesi nel gennaio del 2006 insieme alla cooperazione di Federico Ferrazza e Carlo Montanari. Il suo scopo è favorire una diffusione trasversale della conoscenza scientifico-tecnologica fra tutti i membri della società: dai cittadini alle imprese, dalle istituzioni agli enti di ricerca. Nel suo libro La leggenda del buon cibo italiano e altri miti alimentari, frutto di un'inchiesta durata due anni, Conti unisce la sua passione per l'innovazione tecnologica alla denuncia giornalistica indagando sulla natura nascosta di ciò che finisce nei nostri piatti, scoprendo che raramente quello che mangiamo è davvero ciò che sembra. La tecnologia estrema, la logica del profitto e le regole del mercato stanno cambiando nel profondo l'industria alimentare italiana, che è ormai sempre più incline a mascherare i propri prodotti sotto un'ingannevole immagine di naturalità. Grazie a centinaia di interviste e indagini sul campo, in Italia e all'estero, l'autore analizza i rischi a cui ci esponiamo sedendoci a tavola e le strategie per combatterli.

Paolo C. Conti