Peter Gomez


Peter Gomez è un giornalista e scrittore italiano. Cronista giudiziario de «L’Espresso», collaboratore di «Micromega», ha scritto per «Il Giornale» di Montanelli e per «La Voce». Particolarmente coraggiosi gli articoli, scritti insieme a Marco Lillo sulle inchieste del P.M. di Potenza Woodcock sulla “holding del malaffare”, che denunciavano il coinvolgimento di molti personaggi importanti con un sottobosco di faccendieri negli ambienti ministeriali. Il lavoro di Woodcock, ad avviso dei due giornalisti, “scatta una foto a tradimento al retrobottega della seconda repubblica”. Ma tali inchieste non hanno avuto seguito, alle denunce dei due giornalisti è seguito un totale silenzio non solo delle istituzioni ma addirittura di tutta la stampa che anzi ne ha sostenuto l'infondatezza. Contro un tale atteggiamento da parte dei colleghi, Lillo e Gomez hanno reagito scrivendo su Società Civile un pezzo intitolato La Congiura del silenzio. Gomez deve però la notorietà presso il grande pubblico grazie alla sua collaborazione con Marco Travaglio con il quale ha condotto inchieste sulle vicende della politica e dell'illegalità nell'Italia berlusconiana. Nei suoi libri così come nei sui articoli continua a denunciare gli scabrosi rapporti tra politica, alta finanza, corruzione e mafia. Ne I complici, scritto insieme al giornalista Lirio Abbate, Gomez ribadisce come combattere Cosa Nostra assuma le caratteristiche di uno scontro di civiltà con guerre che persistono a dispetto del frequente mutare di equilibri politici che nel Paese indirizzano anche i comportamenti delle istituzioni.

Peter Gomez