Élisabeth Gille


Nata nel 1937 a Parigi dove muore nel 1996, Élisabeth Gille è la figlia minore di Irène Némirovsky. Scampata insieme alla sorella ai campi di concentramento nazisti, dove invece trovarono la morte i genitori, Gille ha votato la propria vita alla letteratura ed è stata traduttrice, direttrice editoriale e scrittrice. Dopo Mirador (1992), ha pubblicato Le Crabe sur la banquette arrière (1994) e Un paysage de cendres (1996).

Élisabeth Gille