Gajto Gazdanov


Nasce a San Pietroburgo ma cresce in Siberia e Ucraina. Nel 1920 abbandona la Russia dopo aver combattuto nelle file dell’Armata Bianca di Vrangel’. Dopo un breve soggiorno in Turchia, il suo percorso da esule lo conduce a Parigi, dove per mantenersi lavora negli stabilimenti della Renault e poi come conducente di taxi. Fra i suoi romanzi più importanti, tradotti anche in inglese, francese e tedesco, figurano Una serata da Claire (1929), Il fantasma di Alexander Wolf (1948) e Il ritorno del Budda (1950). Muore nel 1971 a Monaco di Baviera, senza mai aver fatto ritorno nel proprio paese. Fazi Editore ha pubblicato Ritrovarsi a Parigi nel 2016 e Strade di notte nel 2017.

Gajto Gazdanov