Richard Kearney

Ana-teismo

COD: 491442df5f88 Categorie: , , Tag:

Introduzione di Gianni Vattimo
Traduzione di Michele Zurlo

Richard Kerney, filosofo allievo di Ricoeur, ci conduce in un percorso articolato e innovativo alla ricerca del sacro dopo l’ateismo, attraverso la rilettura di filosofi come Ricoeur, Levinas e di scrittori come Joyce, Proust e Virginia Woolf.

La scomparsa del vecchio Dio non ha forse spianato la via a un nuovo modo di cercare, amare e pensare la divinità? La sospensione delle certezze dogmatiche non ha forse dischiuso la possibilità per un rinnovato stupore religioso?
Situati sul crinale tra teismo e ateismo, abbiamo ora l’opportunità di rispondere in modo più libero alle cose che non possiamo capire.
Il filosofo irlandese Richard Kearney chiama questa condizione ana-teismo, o ritorno a Dio dopo Dio – un momento di ignoranza creativa che significa una rottura con le certezze precedenti e ci invita a forgiare nuovi significati a partire dalle sapienze più antiche.
La religiosità ritrovata nella sospensione degli assoluti, sia teistici sia ateistici, si caratterizza come apertura allo straniero nella scommessa tra ospitalità e ostilità verso l’altro.
Ana-teismo conia un nuovo dominio concettuale per la spiritualità del terzo millennio: accettare che non possiamo mai essere sicuri circa Dio è l’unico modo per riscoprire una sacralità nascosta nella vita di ogni giorno e meravigliarsi della divinità del quotidiano.
Come scrive Vattimo nella sua prefazione: «L’anateismo non è solo, in definitiva, il momento di sospensione e di vuoto destinato a trovare “di nuovo” una fede “piena”, più o meno affine alle fedi tradizionali, ma un atteggiamento che deve accompagnare ogni fede ritrovata».

Richard Kearney, allievo di Paul Ricoeur, ha la cattedra di Filosofia al Boston College ed è visiting professor all’University College di Dublino e alla Sorbona di Parigi.

Teorico appassionato dell’immaginazione e del sacro, è autore di numerosi volumi, tra cui una trilogia filosofica, Philosophy at the limits, e The God Who May Be: A Hermeneutics of Religion.

«Richard Kearney vuole vedere cos’è rimasto di Dio nell’epoca post-Dio, e lo fa in modo superbo!».
The New Yorker

«È per sfuggire a questo doppio scoglio [dogmatismo e ateismo] che Richard Kearney, filosofo irlandese, ha elaborato questa notevole ermeneutica della fede scritta con un’onestà e un’apertura mentale rare».
Le Monde

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Ana-teismo
Collana:
Numero Collana:
10
Codice isbn:
9788864112800
Prezzo in libreria:
€ 17,50
Data Pubblicazione:
08-03-2012