Nafeez Mosaddeq Ahmed


Di origine bangladese, è nato a Londra nel 1978. Analista politico e attivista per i diritti umani, è specializzato in politica internazionale occidentale e nelle sue ripercussioni nei diritti umani. È direttore esecutivo presso l'’Institute for Policy Research & Development, una fondazione indipendente, interdisciplinare, non-profit con sede a Brighton. È allo stesso tempo ricercatore presso la Islamic Human Rights Commission di Londra, organizzazione non governativa dedita alla ricerca e al sostegno dei diritti umani. Qui ha condotto, tra gli altri, studi sul razzismo in Gran Bretagna, sul conflitto in Cecenia, sulla repressione in Turchia, sulla violazione dei diritti civili in Tanzania e Zanzibar, sulle discriminazioni religiose in Papua nuova Guinea.  In particolare, il lavoro di Ahmed sulla storia e gli sviluppi della guerra in Afghanistan come conseguenza della politica internazionale è stato adottato dall'’università di Harvard. I suoi report sono stati usati anche da specialisti legali nella difesa dei diritti dei rifugiati in fuga dalle persecuzioni o dai conflitti nei paesi d’'origine. Per Fazi Editore ha pubblicato Guerra alla libertà (2002), per cui ha vinto il premio Napoli 2003 per la saggistica, Dominio (2003), in anteprima mondiale e Guerra alla verità. Tutte le menzogne dei governi occidentali e della Commissione “Indipendente” USA sull'’11 settembre e su Al Qaeda (2005).

Nafeez Mosaddeq Ahmed