Dorothy Baker

Cassandra al matrimonio

COD: 46771d1f432b Categoria: Tag:

Traduzione di Stefano Tummolini
Postfazione di Peter Cameron

Un romanzo commovente sulla famiglia, sui conflitti e le tenerezze che sempre accompagnano i nostri rapporti. Un romanzo scritto nel 1962 che non smette di raccogliere pareri entusiastici per la modernità con cui descrive i personaggi femminili.

Cassandra Edwards ha ventiquattro anni, è una studentessa laureata a Berkeley: è brillante, ma un po’ nevrotica e triste. All’inizio del romanzo la troviamo al volante della sua macchina mentre sta tornando a casa, il ranch di famiglia alle pendici della Sierra, per partecipare al matrimonio della sua gemella, Judith, con un giovane medico del Connecticut. Matrimonio che Cassandra è determinata a sabotare. La commedia agrodolce di Dorothy Baker segue un inaspettato corso di eventi nei quali la sua eroina si mostra, in momenti diversi, subdola, consapevole, ridicola, concitata, assurda e disperata – allo stesso tempo totalmente impossibile, e irresistibile.

Il weekend che Cassandra trascorre nella casa paterna diventa un momento di crescita, una riflessione su quanto la famiglia sia lo specchio più evidente della natura poco soddisfacente dell’essere umano. La prima cosa che apprendiamo è che il sé è qualcosa di parziale. Forse possiamo essere consapevoli di un unico aspetto davvero comune a tutti: l’incompiutezza.

Dorothy Baker (1907 – 1968) è nata a Missoula, nel Montana, nel 1907 ed è cresciuta in California. Laureata presso la UCLA, dopo aver conseguito un Master of Arts in Letteratura francese, insegna per alcuni anni Latino. Dopo la pubblicazione di alcuni racconti inizia a scrivere a tempo pieno. Nel 1938 pubblica Young Man with a Horn, romanzo su un musicista jazz bianco, che conquista la critica e da cui nasce un film interpretato da Kirk Douglas. Nel 1943 pubblica Trio, il cui ritratto onesto di una coppia lesbica scandalizza l’opinione pubblica.

«Cassandra al matrimonio, magistrale romanzo di Dorothy Baker, mi ha scioccato nel vero senso della parola: mi ha sbalordito, lasciato interdetto, senza fiato, con la mente sollecitata dalle piccole scosse elettriche che provoca quasi a ogni pagina questo libro appassionante».
Peter Cameron, dalla postfazione al romanzo

CASSANDRA AL MATRIMONIO – RECENSIONI

 

Tina Guiducci, GAZZETTA DI MANTOVA
– 10/11/2014

 

Cassandra la gemella che non vuole perdere metà di sé stessa

 

 

 

Susanna Nirenstein, REPUBBLICA
– 02/11/2014

 

Due gemelle identiche così diverse

 

 

 

Irene Bignardi, VANITY FAIR
– 03/12/2014

 

Troppo amore fa male

 

 

 

Antonella Lattanzi, LA STAMPA – TUTTOLIBRI
– 06/12/2014

 

Nel ranch sulla Sierra si sfogano le due gemelle

 

 

 

Gemma Gaetani, LIBERO
– 23/12/2014

 

Le gemelle di Dorothy Baker nel sublime dramma americano

 

 

 

Roberto Bertinetti, IL MESSAGGERO
– 03/01/2015

 

Baker e l’omosessualità, ambiguo legame tra sorelle nemiche

 

 

 

Rossella Martina, LA NAZIONE
– 04/01/2015

 

Cassandra, la gemella che graffia l’anima

 

 

 

F
– 07/12/2014

 

L’altra metà di me

 

 

 

Ornella Ferrarini, GIOIA!
– 16/12/2014

 

Chi ha detto che il libro è un regalo scontato?

 

 

 

LA DOMENICA SOLE24ORE
– 30/10/2014

 

Parola di libraio

 

 

 

Marina Bisogno, SATISFICTION
– 28/11/2014

 

Cassandra al matrimonio

 

 

 

GEEKYBOOKERS
– 24/11/2014

 

Recensione “Cassandra al matrimonio” di Dorothy Baker

 

 

 

DIVA E DONNA
– 11/11/2014

 

Divi che leggono

 

 

 

L’ECO DI BERGAMO
– 26/10/2014

 

L’Eco di Bergamo Classifica

 

 

 

SOLOLIBRI
– 24/10/2014

 

Cassandra al matrimonio – Dorothy Baker

 

 

 

Gabriella Grasso, COSMOPOLITAN.IT
– 24/10/2014

 

Cassandra al matrimonio

 

 

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Cassandra al matrimonio
Collana:
Numero Collana:
241
Pagine:
256
Codice isbn:
9788876254925
Prezzo in libreria:
€ 16,50
Data Pubblicazione:
16-10-2014

Libri dello stesso autore

la leggenda del trombettista bianco

La leggenda del trombettista bianco

Dorothy Baker

Traduzione di Stefano Tummolini New York, anni Venti. Tra i club dalle insegne luminose e gli ampere degli studi di registrazione, quello di Rick Martin è un nome che viene pronunciato con rispetto, quasi sottovoce. Degli altri musicisti si dice che sì, sono bravi, ma non sono..
VEDI DETTAGLI