restaconme NE light

Elizabeth Strout

Resta con me

COD: 5055cbf43fac Categorie: , Tag:

Traduzione di Silvia Castoldi

Tyler Caskey è una presenza insolita per la comunità di West Annett. È giovane e i suoi sermoni sono brillanti, frutto di una preparazione e di una sensibilità fuori dal comune. Ed è diverso dalle precedenti guide spirituali che i fedeli hanno conosciuto perché ha carisma e una moglie di grande bellezza e sensualità accanto. Quasi uno schiaffo di vitalità per tutta la cittadina. Eppure un giorno tutto può cambiare, l’attrazione trasformarsi in sospetto e maldicenza. La giovane signora Caskey muore. Una morte che travolgerà il marito e le loro bambine in modo irreversibile. La figlia maggiore, Katherine, di appena cinque anni, smette di parlare chiudendosi in un silenzio impenetrabile; Tyler non trova più le parole adatte in chiesa, né alcuna misericordia per chi si rivela ottuso, arido, distante. Cosa resta, quindi, del conforto religioso? Poco o niente, se di fronte alla fragilità di un lutto che si apre come una voragine nessuno riesce a compenetrarsi nel dolore altrui, se le meschinità di un quotidiano prosciugato di ogni calore si moltiplicano tra le mille illazioni che corrono lungo i fili del telefono propagando sciocche storie di adulterio o di malattia mentale. È vero, sono i conformisti anni Cinquanta, e West Annett è nel Maine, una terra di antichi pionieri rigidamente protestanti. Ma Resta con me si dilata oltre ogni confine e ci conduce nelle pieghe più oscure dei rapporti affettivi, lì dove ogni perdita può rivoluzionare una vita. Scendere, per risalire più in alto: questa è Elizabeth Strout, nella sua scrittura puntuale, nei chiaroscuri emozionali, e in quello sguardo sul mondo nel quale dilaga ancora, inaspettata e dunque più preziosa, l’eco di un’imperscrutabile salvezza.

Elizabeth Strout, tra le più importanti autrici statunitensi contemporanee, è nata a Portland, nel Maine, nel 1956 e da quasi trent’anni si è stabilita a New York. Fra i molti premi letterari ricevuti, il Premio Pulitzer nel 2009, il Premio Bancarella nel 2010 e il Premio Mondello nel 2012. Oltre a Resta con me Fazi Editore ha pubblicato Olive Kitteridge (2009), da cui HBO ha tratto la fortunata miniserie omonima con Frances McDormand e Bill Murray, Amy e Isabelle (2010) e I ragazzi Burgess (2013).

«Ho verso la Strout, verso la sua capacità di costruire un mondo attraverso i dettagli, quell’ammirazione, quella punta d’invidia che nutre ogni scrittore sperando di poterla un giorno emulare, riprodurre».
Valeria Parrella

«Resta con me mostra la compassione di Elizabeth Strout come scrittrice, la sua capacità di sentire quanto veloci si muovano i nostri giudizi e pregiudizi, quanto i nostri sospetti diventino presto simpatie, e come i nostri rancori si trasformino in amore».
«Vogue»

«Il secondo, attesissimo romanzo di Elizabeth Strout è una preghiera esaudita».
«Vanity Fair»

RESTA CON ME – RECENSIONI

 

D LA REPUBBLICA
– 05/06/2010

 

Attenti a quel libro

 

 

 

IO DONNA
– 05/06/2010

 

Caffè,ricordi e una sedia comoda:così si vince il Pulitzer

 

 

 

LA REPUBBLICA
– 03/08/2011

 

Elizabeth Strout

 

 

 

REPUBBLICA
– 07/06/2010

 

La vita dopo l’11 settembre

 

 

 

TTL
– 05/06/2010

 

Il reverendo e la figlia che perse la voce

 

 

 

L’ESPRESSO
– 22/07/2010

 

Mistero Maine

 

 

 

GAZZETTA DI PARMA
– 27/02/2011

 

Caduta e rinascita di un sacerdote distrutto dal dolore

 

 

 

IL SOLE 24 ORE
– 20/11/2010

 

Teologhe da romanzo

 

 

 

QN
– 21/11/2010

 

Il bel pastore della Strout prima di “Olive Kitteridge”

 

 

 

IL RIFORMISTA
– 28/12/2010

 

Resta con me, candida america

 

 

 

LA SICILIA
– 15/07/2010

 

Anche gli adulti devono diventare uomini

 

 

 

VANITY FAIR
– 21/07/2010

 

Resta con me

 

 

 

L’UNIONE SARDA
– 11/07/2010

 

La Strout e la perversa provincia

 

 

 

ALTO ADIGE
– 12/07/2010

 

Viaggio nelle pieghe oscure dei nostri rapporti affettivi

 

 

 

D LA REPUBBLICA
– 10/07/2010

 

Romanzi come arazzi

 

 

 

LIBERTÀ DI PIACENZA
– 07/07/2010

 

Dal Premio Pulitzer al Bancarella

 

 

 

ALIAS
– 03/07/2010

 

Una catarsi americana

 

 

 

IL RECENSORE.COM
– 01/07/2010

 

Resta con me

 

 

 

IL MATTINO
– 27/06/2010

 

La Strout e i segreti di una crisi spirituale

 

 

 

BRESCIA OGGI
– 26/06/2010

 

In fondo all’anima per riemergere con una speranza

 

 

 

WUZ.IT
– 24/06/2010

 

Resta con me di Elizabeth Strout

 

 

 

GIOIA
– 25/06/2010

 

Non mi interessano le persone felici

 

 

 

GRAZIA
– 07/06/2010

 

Vita da pastore

 

 

 

IL SOLE 24 ORE
– 20/06/2010

 

Il reverendo che affrontò i pettegoli

 

 

 

INTERNAZIONALE
– 17/06/2010

 

Resta con me

 

 

 

LA STAMPA
– 13/06/2010

 

“Che bella Torino con i fiori sui ponti”

 

 

 

L’UNITÀ
– 08/06/2010

 

“Vi racconto il mio Maine,così povero e isolato dal mondo”

 

 

 

IL TEMPO
– 08/06/2010

 

Il Pulitzer Strout “Leggere è libertà”

 

 

 

IL MESSAGGERO
– 08/06/2010

 

Elizabeth Strout,se il reverendo finisce al centro del pettegolezzo

 

 

 

IL GIORNALE
– 08/06/2010

 

Una menzogna tutta letteraria

 

 

 

EUROPA
– 08/06/2010

 

Strout,ottima anche nei recuperi

 

 

 

CORRIERE DELLA SERA
– 08/06/2010

 

Le storie di Elizabeth

 

 

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Resta con me
Collana:
Numero Collana:
175
Pagine:
372
Codice isbn:
978-8876258152
Prezzo in libreria:
€ 18,50
Codice isbn Epub:
9788876257421
Prezzo E-Book:
€ 12.99
Data Pubblicazione:
03-06-2010

Libri dello stesso autore

ragazzi burgess light

I ragazzi Burgess

Elizabeth Strout

Traduzione di Silvia Castoldi A cinque anni di distanza dal grande successo di Olive Kitteridge, Premio Pulitzer 2009, Elizabeth Strout ci regala un grande romanzo corale sull’essere fratelli e sull’inesorabile richiamo della famiglia e delle radici. I ragazzi Burgess, come..
VEDI DETTAGLI
amyeisabelle NE light

Amy e Isabelle

Elizabeth Strout

Prefazione di Valeria Parrella Traduzione di Martina Testa Vincitrice del Premio Pulitzer 2009 con il romanzo Olive Kitteridge, Elizabeth Strout ha esordito con Amy e Isabelle nel 1998. È la storia, questa, di una cittadina anonima..
VEDI DETTAGLI
Olive Kitteridge

Olive Kitteridge

Elizabeth Strout

Traduzione di Silvia Castoldi Premio Pulitzer, 2009 Premio Bancarella, 2010 Premio Mondello, 2012 In un angolo del continente nordamericano c’è Crosby, nel Maine: un luogo senza importanza che tuttavia, grazie alla sottile lama dello sguardo della Strout, diviene lo..
VEDI DETTAGLI