Maurizio Quilici

Grandi uomini, piccoli padri

Categorie: , Tag:

Da Galileo a Chaplin, il rapporto tra genio e paternità

Galilei costrinse la figlia alla vita monastica fin dall’adolescenza; Rousseau, considerato il fondatore della pedagogia moderna, ebbe cinque figli e, appena nati, li affidò tutti all’Ospizio dei Trovatelli; Manzoni, il campione della pietas cristiana, non esaudì mai le accorate richieste di visita della figlia Matilde, finché la giovane, malata di tisi, morì a 26 anni; Tolstoj fu un padre controverso ed egocentrico, incapace di qualsiasi manifestazione d’affetto; Einstein, genio dei geni, cancellò ogni traccia della figlia Lieserl, che tra l’altro non vide mai; il grande Charlie Chaplin, indimenticabile “padre” nel film Il vagabondo, detestava i bambini e fu un genitore irascibile e dedito solo al suo lavoro.
Queste sei biografie, analizzate sotto una lente particolare, quella della paternità, scardinano l’opinione comune sulla grandezza umana dei geni e svelano come sia difficile, o addirittura impossibile, essere al contempo un prodigioso ingegno e un buon padre. Attraverso un incalzante susseguirsi di vicende, narrate con una prosa brillante e una continua attenzione alle fonti, Maurizio Quilici spinge il lettore ad andare oltre la luminosa facciata di questi illustri personaggi, per farlo soffermare invece sulle loro mancanze di genitori che li riportano a una statura umana, troppo umana, spesso detestabile.

Grandi uomini, piccoli padri - RASSEGNA STAMPA

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Grandi uomini, piccoli padri
Collana:
Numero Collana:
241
Codice isbn:
9788876258015
Prezzo in libreria:
€ 16,50
Codice isbn Epub:
9788876259005
Prezzo E-Book:
€ 6.99
Data Pubblicazione:
06-11-2015

Libri dello stesso autore

Storia della paternità

Maurizio Quilici

Ricchissima è la letteratura sul rapporto madre-figlio. Molto più scarsa quella sulla relazione tra un padre e la sua prole. Elemento di spicco nell’organizzazione della famiglia e della società tradizionale, un padre oggi deve necessariamente ripensare il suo ruolo, a cavallo tra due..
VEDI DETTAGLI