Michel Onfray

Le saggezze antiche

COD: e0ec453e28e0 Categorie: , , Tag:

Controstoria della filosofia I

Traduzione di Gregorio De Paola

Da troppo tempo, l’accademia ha deciso di destinare all’oblio interi continenti della storia della filosofia; da troppo tempo, continua a incensare i protagonisti più seriosi e austeri della grande battaglia delle idee. Perché? Perché la storia della filosofia è stata scritta dai vincitori: i vincitori di una lotta che vede contrapposti, infaticabilmente, idealisti e materialisti. Con il cristianesimo, gli idealisti hanno avuto esclusivo accesso alle stanze alte del potere filosofico: da venti secoli, hanno favorito i pensatori che concordano con la loro impostazione e hanno tentato di cancellare ogni traccia di filosofie alternative. Di qui, l’oblio dei cinici, dei cirenaici, degli epicurei, dei cristiani edonisti, degli gnostici licenziosi, dei fratelli e delle sorelle del Libero Spirito, dei libertini barocchi, degli ultrà illuministi, degli utilitaristi francesi e anglosassoni, dei socialisti dionisiaci, dei nietzscheani di sinistra e di mille altri ribelli. Ma l’opera degli idealisti al potere, per nostra fortuna, non ha potuto compiersi. E la Controstoria della filosofia di Michel Onfray, il cui primo volume è dedicato all’Antichità, racconta la storia degli sconfitti dalla parte degli sconfitti: gli eroi di questo libro sono dunque Democrito e Diogene, Aristippo ed Epicuro, Lucrezio e Filodemo – e non Platone e Aristotele; e secondo Onfray, abbiamo tutto da guadagnarci.

«La Controstoria della filosofia cancella idealisti e credenti ed esalta gli edonisti… Un rovesciamento di prospettive storiche a dir poco curioso. Soltanto un saggista siffatto poteva irridere la storia filosofica».
Armando Torno, «Corriere della sera»

«Il filosofo francese Michel Onfray riscopre il filone perdente (e gaudente) della sapienza antica».
«Il Venerdì di Repubblica»

 
«Il lavoro di Onfray si propone di spiegare in maniera chiara, con aneddoti e storie sulle vite dei filosofi scelti, quali erano le alternative filosofiche, e anche politiche, al pensiero di Platone».
Barbara Romagnoli, «Liberazione»

LE SAGGEZZE ANTICHE – RECENSIONI

 

Manuela Grassi, PANORAMA
– 16/02/2007

 

Vi insegno il buon vivere

 

 

 

Alessandro Gardini, IL DOMENICALE
– 23/12/2006

 

Folle elogio di epicuro

 

 

 

Brunella Schisa, IL VENERDI – LA REPUBBLICA
– 29/12/2006

 

E Onfray dopo gli atei riabilita i materialisti

 

 

 

Guido Caserza, IL MATTINO
– 09/12/2006

 

Ricomincio da Diogene

 

 

 

IL TIRRENO
– 16/12/2006

 

Sotto l’albero i libri

 

 

 

Massimiliano Panarari, IL SECOLO XIX
– 19/12/2006

 

L’albero dei saggi

 

 

 

Mario Baudino, LA STAMPA
– 04/12/2006

 

“La filosofia antica? Un grande complotto

 

 

 

Armando Torno, IL CORRIERE DELLA SERA
– 24/11/2006

 

“Non svuotate la Filosofia dalle idee forti”

 

 

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Le saggezze antiche
Collana:
Numero Collana:
145
Pagine:
290
Codice isbn:
9788881127948
Prezzo in libreria:
€ 11,00
Data Pubblicazione:
08-11-2007

Libri dello stesso autore

L’arte di gioire

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Per tradizione, il corpo è sempre stato trascurato nella storia della filosofia perché, al contrario dalla mente (tratto distintivo dell'essere raziocinante), dimostrava quanto fossero ancora forti i legami tra uomo e animale. Pur di allontanare..
VEDI DETTAGLI

L’età dei libertini

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Nel terzo volume della sua Controstoria, Michel Onfray affronta la filosofia del Seicento: il Grand Siècle, il secolo di Richelieu e dell'assolutismo, di Luigi XIV e di Versailles. Dopo aver tentato di liberare la filosofia antica dell'egemonia..
VEDI DETTAGLI

La politica del ribelle

Michel Onfray

Traduzione di Tommaso Ferrero Postfazione di Massimiliano Panarari Nel Trattato di ateologia ha demolito i dogmi delle religioni monoteiste. Nella Teoria del corpo amoroso ha affermato la necessità di un edonismo gioioso e vitale. Nella Scultura di sé ha..
VEDI DETTAGLI

Atei o credenti?

Michel Onfray

Fra distanze incolmabili e impreviste affinità, senza preoccupazioni di correttezza politica, finalmente un incontro-scontro a tutto campo fra chi crede e chi no. I temi della fede e della religione, e del loro conflitto con la cultura laica, sono al centro di un interesse tuttora crescente,..
VEDI DETTAGLI

Il cristianesimo edonista

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola In questo secondo dei sei volumi della Controstoria della filosofia – che segue a Le saggezze antiche, dedicato alla Grecia e a Roma – Michel Onfray continua nella riscoperta e rivalutazione degli “sconfitti” del pensiero filosofico:..
VEDI DETTAGLI

Teoria del corpo amoroso

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Per farla finita con la monogamia, la fedeltà, la procreazione, la famiglia, il matrimonio e la connessa coabitazione, in questo libro Michel Onfray ridefinisce il desiderio come eccesso, il piacere come dispendio e propone una teoria del..
VEDI DETTAGLI

La scultura di sé

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Dopo il crollo delle grandi ideologie, la filosofia sembra incapace di offrirci strumenti per orientare la nostra esistenza: al suo posto, trionfano religioni di massa e mode spiritualistiche. Di contro ne La scultura di sé, che all'interno del..
VEDI DETTAGLI

Trattato di ateologia

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Dio non è affatto morto, o se lo era è ormai nel pieno della sua rinascita, in Occidente come in Oriente. Di qui l'urgenza, secondo Onfray, di un nuovo ateismo argomentato, solido e militante. Un ateismo che non si definisca solo in negativo, ma..
VEDI DETTAGLI