Michel Onfray

Il cristianesimo edonista

COD: 677e09724f0e Categorie: , , Tag:

Traduzione di Gregorio De Paola

In questo secondo dei sei volumi della Controstoria della filosofia – che segue a Le saggezze antiche, dedicato alla Grecia e a Roma – Michel Onfray continua nella riscoperta e rivalutazione degli “sconfitti” del pensiero filosofico: coloro che hanno rifiutato di aderire alla corrente principale dell’ideologia occidentale, idealistica, metafisica, antimaterialista e oltremondana. Una corrente ovviamente ancora più trascinante nel Medioevo cristiano. Ma Onfray si concentra proprio sugli “edonisti cristiani”, i pensatori che dall’alto Medioevo alle soglie dell’età moderna si sono battuti per l’hic et nunc senza rinnegare la propria fede. Qui dunque non troverete sant’Agostino né san Tommaso, ma personaggi dei quali non v’è quasi traccia nei testi universitari (come gli gnostici Basilide e Carpocrate), accanto ai più famosi Lorenzo Valla, Marsilio Ficino, Erasmo da Rotterdam. Pensatori molto diversi fra loro, accomunati però da un progetto che sottolinea la pienezza e la dignità della vita mondana, dalla proposta di realizzare ora, su questa terra, quella “saggezza felice” che è per Onfray il bero scopo di un sapere capace di farsi arte del buon vivere.
Il cristianesimo edonista si chiude con l’analisi della figura di Michel de Montaigne, cui sono riservate le ultime cento pagine, un vero e proprio “libro nel libro”, degna conclusione di questa appassionante e controversa rilettura di oltre mille anni di filosofia.

«La Controstoria della filosofia cancella idealisti e credenti ed esalta gli edonisti… Un rovesciamento di prospettive storiche a dir poco curioso. Soltanto un saggista siffatto poteva irridere la storia filosofica». Armando Torno, «Corriere della Sera»
 
«Questa Controstoria della filosofia è un documento capitale». «Lire»
 
«La galleria presentata nel secondo volume, Il cristianesimo edonista, è ancora più straordinaria. Accanto a Lorenzo Valla, Marsilio Ficino, Erasmo e Montaigne, scopriamo personaggi inimmaginabili». «Libération»
 
«La Controstoria della filosofia è l’occasione di Michel Onfray per ridare la parola a chi non ha avuto voce nella storia della filosofia, a quelli che, dall’Antichità al Medioevo, hanno prodotto una critica del mondo occidentale». «Le Magazine Littéraire»

IL CRISTIANESIMO EDONISTA – RECENSIONI

Antonio Saccà, GAZZETTA DEL SUD
– 04/04/2008

 

A che cosa si riduce la nostra voglia di amare

 

 

Pino Bertelli, IL MANIFESTO – LE MONDE DIPLOMATIQUE
– 01/03/2008

 

Il cristianesimo edonista

 

 

Paolo Mantegazza, LEFT
– 01/02/2008

 

Contro la religione

 

 

IL CENTRO
– 25/01/2008

 

Ecco il cristianesimo… di Michel Onfray

 

 

CORRIERE ADRIATICO
– 22/12/2007

 

Il cristianesimo edonista

 

 

IL PICCOLO
– 31/12/2007

 

L'”altra” filosofia di Onfray

 

 

LA PROVINCIA DI COMO
– 21/12/2007

 

Il cristianesimo edonista di Onfray

 

 

Massimo Sebastiani, LA SICILIA
– 03/01/2008

 

La saggezza felice è la filosofia dei vinti

 

 

Massimo Sebastiani, L’UNIONE SARDA
– 21/12/2007

 

La saggezza felice è su questa terra

 

 

M.P., IL VENERDÌ DI REPUBBLICA
– 14/12/2007

 

E intanto Onfray riscopre i nichilisti

 

 

SCHEDA TECNICA

Autore:
Titolo:
Il cristianesimo edonista
Collana:
Numero Collana:
170
Pagine:
296
Codice isbn:
9788881128938
Prezzo in libreria:
€ 17,00
Data Pubblicazione:
16-11-2007

Libri dello stesso autore

L’arte di gioire

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Per tradizione, il corpo è sempre stato trascurato nella storia della filosofia perché, al contrario dalla mente (tratto distintivo dell'essere raziocinante), dimostrava quanto fossero ancora forti i legami tra uomo e animale. Pur di allontanare..
VEDI DETTAGLI

L’età dei libertini

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Nel terzo volume della sua Controstoria, Michel Onfray affronta la filosofia del Seicento: il Grand Siècle, il secolo di Richelieu e dell'assolutismo, di Luigi XIV e di Versailles. Dopo aver tentato di liberare la filosofia antica dell'egemonia..
VEDI DETTAGLI

La politica del ribelle

Michel Onfray

Traduzione di Tommaso Ferrero Postfazione di Massimiliano Panarari Nel Trattato di ateologia ha demolito i dogmi delle religioni monoteiste. Nella Teoria del corpo amoroso ha affermato la necessità di un edonismo gioioso e vitale. Nella Scultura di sé ha..
VEDI DETTAGLI

Atei o credenti?

Michel Onfray

Fra distanze incolmabili e impreviste affinità, senza preoccupazioni di correttezza politica, finalmente un incontro-scontro a tutto campo fra chi crede e chi no. I temi della fede e della religione, e del loro conflitto con la cultura laica, sono al centro di un interesse tuttora crescente,..
VEDI DETTAGLI

Le saggezze antiche

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Da troppo tempo, l'accademia ha deciso di destinare all'oblio interi continenti della storia della filosofia; da troppo tempo, continua a incensare i protagonisti più seriosi e austeri della grande battaglia delle idee. Perché? Perché la storia..
VEDI DETTAGLI

Teoria del corpo amoroso

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Per farla finita con la monogamia, la fedeltà, la procreazione, la famiglia, il matrimonio e la connessa coabitazione, in questo libro Michel Onfray ridefinisce il desiderio come eccesso, il piacere come dispendio e propone una teoria del..
VEDI DETTAGLI

La scultura di sé

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Dopo il crollo delle grandi ideologie, la filosofia sembra incapace di offrirci strumenti per orientare la nostra esistenza: al suo posto, trionfano religioni di massa e mode spiritualistiche. Di contro ne La scultura di sé, che all'interno del..
VEDI DETTAGLI

Trattato di ateologia

Michel Onfray

Traduzione di Gregorio De Paola Dio non è affatto morto, o se lo era è ormai nel pieno della sua rinascita, in Occidente come in Oriente. Di qui l'urgenza, secondo Onfray, di un nuovo ateismo argomentato, solido e militante. Un ateismo che non si definisca solo in negativo, ma..
VEDI DETTAGLI